Assegno Unico Universale per i figli a carico

Ultima modifica 6 maggio 2022

L’assegno unico e universale è una misura economica a supporto delle famiglie e viene erogato per ogni figlio a carico fino ai ventuno anni di età. Non c’è invece alcun limite d’età in caso di figli disabili.

L'assegno Unico sostituisce:

  • detrazioni fiscali per figli a carico sotto 21 anni;
  • assegni nucleo familiare;
  • premio alla nascita (Bonus Mamma Domani);
  • assegno di natalità  noto come "Bonus Bebè" (chi matura il diritto all'assegno di natalità entro il 31 gennaio 2022, continuerà a percepirlo fino alla data di scadenza della prestazione nel 2022).

 L'Assegno viene pagato tramite bonifico al richiedente, su base mensile.

 
REQUISITI DEL RICHIEDENTE:
La domanda per l'Assegno Unico si presenta direttamente all'INPS, accedendo al sito tramite SPID, o carta d'identità elettronica, oppure tramite Patronato.
Possono presentare domanda tutti i nuclei familiari con figli di età inferiore ai 21 anni.
La suddetta può essere inoltrata solo da uno dei due genitori o chi esercita la responsabilità genitoriale.
 
COME RICHIEDERE L'ASSEGNO UNICO UNIVERSALE:
La domanda può essere presentata a partire dal 1 Gennaio 2022.
Per le domande presentate entro il 30 giugno 2022, verranno comunque pagati anche gli arretrati con decorrenza marzo 2022.
Nel caso di nuovi nati, la domanda può essere presentata entro 120 giorni dalla nascita del figlio, e l'Assegno è riconosciuto a partire dal 7° mese di gravidanza.
 
 
DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE:
 
  • Domanda
  • Attestazione ISEE in corso di validità