Conclusa l’iniziativa che Cerreto Guidi ha dedicato a Gianni Rodari. La soddisfazione del Sindaco

Ultima modifica 30 maggio 2022
Cerreto Guidi ha raccontato, per due giorni, Venerdì 27 e Sabato 28 Maggio, nei locali della Biblioteca “Emma Perodi”, Gianni Rodari, scrittore, pedagogista e giornalista.
La rassegna, con il patrocinio della Regione Toscana, è stata interessante ed apprezzata, rilanciando la grande lezione di Rodari.
Grande la soddisfazione del Sindaco Simona Rossetti.
“Quello di Gianni Rodari è un mondo che ci appartiene e che era giusto ricordare. Se oggi abbiamo servizi all’infanzia di alta qualità è anche per merito di figure come  Gianni Rodari e di opere come “La Grammatica della Fantasia”. Rodari ha fornito utili strumenti per l’educazione e per stimolare la creatività. Sono felice che Cerreto Guidi grazie ad interventi di notevole livello, abbia contribuito a riportare all’attenzione e a rilanciare tanti spunti di riflessione su Gianni Rodari che ha unito due facce della stessa medaglia, quella dell’oralità e del parlare ad alta voce con quella dell’ importanza della costruzione dello scritto. Grazie a tutti coloro che si sono impegnati in queste giornate, al nostro Ufficio cultura con Valerio Bonfanti, ai relatori e a tutte le associazioni”.  
Tanti e importanti i contributi portati nel corso delle due giornate.
Fabrizio Silei ha ribadito con il suo Inventastorie, quanto conti, anche per gli adulti, l’immaginazione, mentre Daniela Mancini e Nicola Baronti hanno riportato l’attenzione sulle filastrocche e le novelle delle nonne e sulle veglie poetiche.
Lo scrittore e studioso Carlo Lapucci ha disquisito sul valore della fiaba e della filastrocca, mentre Gennaro Colangelo ha parlato del teatro di Rodari.
L’importanza delle lettura a voce alta, prendendo spunto anche dal progetto della Regione Toscana, è stato sviluppato da Maria Ermilinda De Carlo dell’Università di Perugia.
Intervenute anche Roberta Beneforti del Centro Studi Bruno Ciari e Natalia Cavallini dei Servizi educativi del Comune.
 
Il racconto di Rodari è stato affidato non solo a docenti ed educatori, ma anche ad attori, artisti e musicisti con laboratori di disegno, di gioco, di musica e attraverso la lettura di racconti e filastrocche.
CS_ Cerreto ha raccontato Gianni Rodari 30.05.22
Allegato formato pdf
Scarica