Il fantastico mondo di Gianni Rodari raccontato in due giornate a Cerreto Guidi. Il primo appuntamento Venerdì 27 maggio alle ore 16:30

Ultima modifica 26 maggio 2022
Sta per prendere il via “Cerreto Guidi racconta Gianni Rodari…Ci vuole un fiore”, l’atteso ‘festival’ articolato in due giornate dedicato a Gianni Rodari, uno dei più grandi autori specializzati in scritture per l’infanzia: l’unico vincitore italiano del prestigioso Premio Hans Christian Andersen, riconoscimento che gli venne assegnato nel 1970.
La rassegna cerretese che si avvale del patrocinio della Regione Toscana, è stata fortemente voluta dal Sindaco Simona Rossetti e dall’Amministrazione comunale e sostenuta dal contributo di tante associazioni.
Si comincia Venerdì 27 maggio alle ore 16,30 nei locali della Biblioteca comunale “Emma Perodi” con “L’Inventastorie”, un progetto nato dalla mente di Fabrizio Silei, autore e creativo dall’estro inesauribile. Si tratta di un laboratorio narrativo di scrittura collettiva dedicato a Gianni Rodari e Mario Lodi, rivolto a bambini e basato sul cofanetto creativo ideato e realizzato da Silei, chiamato appunto “L’Inventastorie”.
Una performance di scrittura collettiva e teatrale, una festa che vede tutti i bambini impegnati come illustratori, rumoristi, attori e narratori. Partendo dai cubi verrà creata una storia ambientata nella loro realtà o altrove. Per i bambini davvero un’esperienza unica, ma  divertente anche per i genitori. Il laboratorio è  gratuito ed è particolarmente adatto ai bambini dai 4 agli 11 anni, con i loro genitori.
Nella serata di venerdì, a partire dalle ore 21,15,  Daniela Mancini, presidente del Centro di Documentazione Tradizioni Popolari Empolese Valdelsa interverrà per parlare delle “filastrocche e delle novelle dei nostri nonni”, mentre Nicola Baronti, presidente dell’Associazione “Vinci nel Cuore” intratterrà i presenti con le “veglie poetiche”.
Sabato 28 maggio il ricco programma proseguirà per l’intera giornata facendo incontrare docenti, educatori, artisti e musicisti con piccoli e grandi spettatori attraverso laboratori di disegno, di gioco, di musica, ma anche attraverso la lettura di racconti e filastrocche.
Il programma di Sabato inizierà alle ore 9,30 in Biblioteca con i saluti del Sindaco Simona Rossetti.  
Seguiranno gli interventi di Carlo Lapucci sul “valore della fiaba”, di Anna Maria de Majo e Gennaro Colangelo sulla “pedagogia teatrale di Rodari”, di Roberta Beneforti, del Centro Studi Bruno Ciari, di Natalia Cavallini dei Servizi educativi del Comune, di Maria Ermelinda De Carlo dell’Università di Perugia “sull’importanza della lettura ad alta voce”. Sempre nella mattinata le letture sceniche di Emmanuel Casaburi e i brani proposti dal raccontastorie Michele Neri e dagli attori de “La Maschera”. Questa parte del programma si concluderà con l’intervento delle insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Cerreto Guidi.
Nel pomeriggio di Sabato dopo le  “Filastrocche in musica” con Francesca Bianconi e Monia Balsamello, in programma alle ore 16,00, in Biblioteca, il ‘festival’ proseguirà  dalle ore 17,00 in Piazza Vittorio Emanuele II con l’Associazione Culturale “La Maschera”,  con “Muzika Aps” che propone un laboratorio di gioco e musica con Mirco Dimitrio e Mariarita Arancio e con il laboratorio sui “sasso-sorrisi” con il gruppo delle sassofile cerretesi.

Le iniziative sono gratuite.

Per informazioni:
 
Due giorni su Gianni Rodari a Cerreto Guidi 25.05.22
Allegato formato pdf
Scarica
Programma Gianni Rodari
Allegato formato jpg
Scarica