Il Presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo e il Senatore Dario Parrini sono intervenuti all’inaugurazione della X edizione de “La Via dei Presepi di Cerreto Guidi”. La rassegna sarà visitabile fino al 9 gennaio.

Ultima modifica 9 dicembre 2021

E’stata inaugurata presso la Villa Medicea la X edizione de “La Via dei Presepi di Cerreto Guidi” che sarà visitabile fino al 9 gennaio.

Sono intervenuti con il Sindaco Simona Rossetti, il Presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo, il Senatore Dario Parrini, il direttore della Villa Medicea Marco Mozzo, il Presidente della Pro Loco Lorenzo Brunori, il Presidente dell’Associazione CCN Laura Brotini e il responsabile di Terre di Presepi Fabrizio Mandorlini. Con loro i presepisti, i figuranti delle Contrade del Palio del Cerro e il Parroco di Cerreto Guidi Padre Alessandro Locatelli.

I circa 50 presepi allestiti si trovano nel centro storico, nella Villa Medicea, nella Palazzina dei Cacciatori e in alcuni fondi del centro storico.

Oltre al conosciutissimo Presepe all’uncinetto di Gessica Mancini e ai lavori dei presepisti storici Fabio Bandini, Giuseppe Landi e Ermindo Michetti, all'interno della Palazzina dei Cacciatori è collocato il grande diorama di Sandro Nardini, artista di Sovigliana che fa parte dell’Associazione Amici del Presepio della sede di Firenze e di Prato. Percorrendo le stanze della palazzina si incontra, poi, un singolare diorama di Paola Del Carlo, artista di Porcari (Lu). La stessa artista è presente con un' altra opera chiamata Ti racconto una storia, un presepe a 360 gradi che mette in scena tutta la vita di Gesù.
Si continua poi con un artista pistoiese Manuel Giovannini con la sua Fuga in Egitto.
Nei tini circondati da giochi di luci, si possono ammirare alcune scene presepiali realizzate da Giuseppe Landi, che insieme agli altri coordinatori della Via dei Presepi ha poi realizzato presso la Villa Medicea un presepe con statue Fontanini a grandezza quasi naturale.

Molto particolari sono i presepi di Virgilio Pochini, artista di Pisa che con l’utilizzo di vetro, ardesia e marmo di Carrara ha realizzato delle opere spettacolari. Sempre all’interno della Palazzina dei Cacciatori si trovano i diorami di Claudio Ladurini, artista di Fiumalbo, che ormai da 50 anni con la sua esperienza artistica, ha messo in scena il miracolo della natività in varie ambientazioni. Nel borgo si incontrano poi le opere di Matteo Innocenti, giovane presepista di Pontedera che mette in risalto la natività ambientata in alcuni casolari tipici toscani. Da segnalare infine le opere di Pino Morena e le statue di Carlo Fantozzi, intagliatore di Terricciola (PI).

CS_ Inaugurata la X Via dei Presepi 09.12.21
Allegato formato pdf
Scarica