Pubblicazioni di Matrimonio

Ultima modifica 17 gennaio 2022
Le pubblicazioni di matrimonio rappresentano un atto indispensabile per contrarre matrimonio tramite il quale l'Ufficiale di Stato civile verifica l'inesistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio.
Il certificato di eseguita pubblicazione è valido per contrarre matrimonio in qualsiasi comune italiano.
 
REQUISITI :
E' necessaria la presenza di entrambi gli sposi muniti di un documento d'identità  e del codice fiscale.
 
MODALITA' :
La richiesta di pubblicazioni deve essere fatta nel Comune di residenza di uno dei futuri sposi, generalmente, fra questi, al Comune dove sarà  contratto matrimonio. L'Ufficiale di stato civile, dopo aver acquisito i documenti necessari, provvederà  ad affiggere alla porta comunale l'atto di pubblicazione, dove resterà  per otto giorni consecutivi. Normalmente all'atto del ritiro del certificato, se trattasi di matrimonio civile, viene concordata la data e l'ora della cerimonia. I futuri sposi dovranno comunicare anche la scelta del regime patrimoniale (comunione o separazione dei beni) ed i nomi dei testimoni.
 
DOVE EFFETTUARE LA RICHIESTA :
 
 
  • PREVIO APPUNTAMENTO presso Ufficio Stato civile, Via Vittorio Veneto, 8 - 50050 Cerreto Guidi (FI). Per informazioni contattare il numero 0571/906214 oppure inviare una mail al seguente indirizzo: statocivile@comune.cerreto-guidi.fi.it;
 
  • tramite il portale "SPORTELLO TELEMATICO POLIFUNZIONALE" a cui si accede dal menù principale presente nella home page del Comune di Cerreto Guidi. Selezionando la voce "servizi demografici" --> "sposarsi" sarà possibile reperire tutte le informazioni desiderate e, tra le varie opzioni, richiedere la pubblicazione della notizia di matrimonio;
 
DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE :
 
  • Richiesta di Pubblicazioni del parroco o di altro Ministro di culto, che ha competenza territoriale (non occorre se il matrimonio è in forma civile)
  • Per gli stranieri, dichiarazione legalizzata rilasciata dall'Autorità competente (ambasciata o consolato) attestante che nulla-osta al matrimonio (art.116 c.c. - non occorre che il documento sia legalizzato per gli stati che in base a vigenti convenzioni sono esenti dalla formalità  della legalizzazione)
  • Per i minori che abbiano compiuto i 16 anni di età  occorre l'autorizzazione rilasciata dal Tribunale dei Minori
  • Per le vedove, per le quali sono trascorsi 300 giorni dallo scioglimento del matrimonio, occorre l'autorizzazione del Tribunale
CONTRIBUZIONE A CARICO DEL CITTADINO :
Imposta di bollo su ogni atto di pubblicazione (16.00€)
 
TEMPISTICHE :
L'atto di pubblicazione dovrà  essere affisso all'Albo Pretorio del Comune o dei Comuni, per otto giorni consecutivi.
L'Ufficiale di Stato civile rilascerà  il certificato di eseguita pubblicazione, una volta acquisita la dovuta attestazione da parte dell'altro Comune ove è avvenuta medesima pubblicazione e non prima del terzo giorno successivo all'ultimo giorno di pubblicazione.
Questo certificato vale sei mesi.
 
NORMATIVA :
 
  • Decreto del Presidente della Repubblica 396/2000
  • Decreto Legislativo 445/2000