Unità Edilizie di Interesse Storico

Ultima modifica 7 gennaio 2022
DESCRIZIONE:
Ai sensi dell'art. 39 delle Norme del Regolamento Urbanistico:
 
  • Le unità edilizie di interesse storico ricadenti all’interno dei tessuti urbani storici sono individuate e classificate in base alle loro rilevate caratteristiche strutturali, tipologiche e formali nelle tavole C3. Classificazione edilizia e progetto dello spazio pubblico. Le trasformazioni fisiche e funzionali ammesse sono definite per classe tipologica e sono disciplinate dal Titolo I e dal Titolo II dell’Appendice B3 delle presenti norme.
  • Le unità edilizie di interesse storico comprese in tessuti urbani diversi da quelli storici oppure localizzate nel territorio rurale e aperto sono puntualmente individuate nelle tavole contrassegnate con C1. Assetto del territorio rurale e aperto e con C2. Assetto del territorio urbano. Sono state rilevate attraverso un’apposita schedatura, la quale, oltre a una dettagliata descrizione dell’unità edilizia, ne definisce anche l’appartenenza alla classe tipologica in base alle loro rilevate caratteristiche strutturali, tipologiche e formali. Le trasformazioni fisiche e funzionali ammesse sono definite per classe tipologica e sono disciplinate dal Titolo I, dal Titolo II e dal Titolo III dell’Appendice B3 delle presenti norme.
  • Le unità edilizie di interesse storico nel territorio aperto non ancora classificate devono essere ricondotte per analogia metodologica a una delle classi tipologiche di cui all’Appendice B2. Preliminarmente alla determinazione delle trasformazioni fisiche e funzionali ammissibili deve essere redatta o integrata la relativa scheda."

    Le schede devono essere predisposte secondo i modelli allegati "num_Unità Immobiliare.doc" e "num_Unità Edilizia.doc" ed essere corredate da una relazione descrittiva e da una esaustiva documentazione fotografica.
    Le trasformazioni sugli immobili classificati come "A", "B", "C", "D", "E" e "G", possono essere eseguite nel rispetto delle disposizioni di cui all'appendice B2, previa acquisizione di ATTO DI ASSENSO ai sensi dell'art. 79, c. 5, lettera d) della L.R. 1/05, che dovrà essere richiesto al Sindaco del Comune di Cerreto Guidi, allegando alla richiesta, oltre alle schede di classificazione degli immobili, la documentazione fotografica e gli elaborati grafici (stato attuale, stato di progetto e stato sovrapposto), utili a comprendere le trasformazioni che si intendono apportare.
    Successivamente, al Permesso di Costruire o alla SCIA, dovrà essere allegato l'atto di assenso sopracitato.

 

UFFICIO COMPETENTE:

  • PREVIO APPUNTAMENTO presso Ufficio UrbanisticaVia Vittorio Veneto, 8 - 50050 Cerreto Guidi (FI). Per maggiori informazioni chiamare il numero 0571 906210 oppure 0571 906228 od inviare una mail all'indirizzo urbanistica@comune.cerreto-guidi.fi.it
 
 
DOCUMENTAZIONE: